Torino Parquet
 

Alcuni consigli per il tuo pavimento
in legno

• Al momento di decidere l'essenza è bene ricordare che
il pavimento in legno, con il passare del tempo, si ossida;
in genere tende a diventare leggermente più scuro.

• Negli ambienti poco luminosi sono preferibili, per il parquet, le essenze chiare.

• Se l'abitazione è provvista di riscaldamento a pavimento,
meglio scegliere il parquet prefinito per il basso spessore
e le doti di stabilità: caratteristiche che ne permettono
la posa su ogni sottofondo

• Cabreuva, Mutenye, Olivo sono legni che maggiormente
evidenziano i cromatismi naturali del legno.

• Eventuali macchie di colore create dalla presenza di tappeti
ed altri oggetti, tendono a scomparire quando il pavimento
in legno viene esposto a luce ed aria.

• Durante l'ossidazione del Doussiè, possono accentuarsi, differenze cromatiche tra i singoli elementi;

• Il Teak, al momento della posa del vostro pavimento
in legno, si presenta con forti stonalizzazioni nerastre
che, con l'ossidazione, tendono a scomparire;

• In alcuni legni (Iroko, Doussiè, Merbau, Panga-Panga,
Wengè) possono essere presenti micro-concrezioni min
erali di colorazione variabile dal biancastro al giallo limone
che tendono a scomparire con una vernice all'acqua.